RECENSIONE DEI LETTORI/LERCIO ALIVE SHOW e i nonsense di FABIO CALENZA

20.05.2022

Inviata da LUCIANO CASCONE da Rozzano

Lercio Alive Show

La comicità del famoso sito satirico si traspone in spettacolo dal vivo, regalando agli appassionati un'esperienza eccezionale. Da grande fan di Lercio, conoscevo già molte battute ma riascoltarle dal vivo le rende divertentissime anche per chi le ha già lette nella nota pagina sui social.Due rappresentanti di Lercio si sono alternati sul palco con battute a raffica che non lasciavano respiro. Non si faceva in tempo a riprendersi dalla battuta precedente che subito ne arrivava una nuova, fulminante. Le gag vengono organizzate in modo intelligente, alternando le notizie finte del TG Lercio ad altri momenti non meno divertenti come quello degli annunci lerci o quello dei commenti dei fan su Facebook (che a volte superano in genialità la battuta stessa). Da menzionare anche la rubrica "Quasi Lercio" nella quale vengono proposte delle notizie vere che, per la loro surrealità, somigliano alle notizie finte di Lercio. Successivamente il gioco "Vero o Lercio", nel quale bisogna indovinare se una notizia è vera o è inventata da Lercio, ha coinvolto anche gli spettatori rendendo lo spettacolo un po' interattivo per alcuni minuti. Da segnalare anche l'oroscopo finto "Astro Lercio", anche se l'ho trovato decisamente sottotono rispetto a tutti gli altri momenti dello show.Le battute di Lercio pescano in larga parte dall'attualità (molte sulla guerra in Ucraina), ma non mancano perle del giornale satirico di qualche anno fa, che fa sempre piacere riascoltare. E oltre alla satira politica si parla di tutto a 360 gradi, e vengono evidenziati parecchio i vari luoghi comuni degli italiani.In conclusione: uno spettacolo da non perdere per gli appassionati di satira, e credo che possa essere utile anche per avvicinare alla satira le persone che non sono particolarmente appassionate. È una comicità molto diretta che arriva a tutti.


Fabio Celenza

Non conoscevo questo giovane comico abruzzese diventato famoso per le sue particolari parodie musicali e che collabora con Propaganda Live. Avevo in realtà già visto sul web qualche spezzone di una gag (quella sugli indiani) e mi aveva divertito.L'arte di Fabio Celenza consiste nel ridoppiare dialoghi o canzoni di personaggi stranieri famosi, in modo che quello che dice coincida più o meno col labiale. Spesso il doppiaggio viene fatto usando dialetti italiani del centro-sud, in particolare credo di aver riconosciuto l'abruzzese e il pugliese. Il risultato sono spesso frasi nonsense che messe in bocca a quel personaggio (che probabilmente stava dicendo tutt'altro) scatenano la risata nell'ascoltatore. Da menzionare la già citata gag degli indiani e le gag sulla regina Elisabetta II e su Mick Jagger. Fabio Celenza esegue il doppiaggio sul palco in tempo reale, e con una grande precisione.In conclusione: per gli amanti di questo particolare tipo di comicità le risate sono assicurate, e mi sono divertito anch'io, anche se credo che il piatto forte della serata sia stato il Lercio Alive Show.

Luciano Cascone