Teatro Parenti (Sala A)

01.02.2022

Fino al 16/10: L'APPUNTAMENTO, ossia la storia d'un cazzo ebreo di K. Volckmer

Dopo il successo al Festival di Spoleto, arriva sul palco del Parenti l'audace e potente spettacolo di Fabio Cherstich, tratto dal bestseller d'esordio della scrittrice tedesca Katharina Volckmer.
Domina la scena Marta Pizzigallo che racconta, con la voce e con il corpo, il suo disagio emotivo e esistenziale in una società intrappolata da retaggi culturali senza speranza: una storia sul tema dell'identità, del genere, ma anche culturale e politica. 

Torrenziale, provocatorio, a tratti insopportabile ma anche atrocemente divertente, lucido e delirante allo stesso tempo, un testo che passa dalla confessione di fantasie sessuali legate a Hitler e al nazismo, alla descrizione di incontri di sesso occasionale nei bagni pubblici, dalla deplorazione della pessima cucina tedesca all'impossibilità di sentirsi a proprio agio in un corpo di donna.  (Dal C:S: del Teatro)

Locandina

L'APPUNTAMENTO, ovvero la storia d'un cazzo ebreo

di Katharina Volckmer - © Éditions Grasset & Fasquelle, 2021 - traduzione italiana Chiara Spaziani
pubblicata da © La nave di Teseo editore, 2021
adattamento Fabio Cherstich, Katharina Volckmer - da un'idea di Andrée Ruth Shammah
regia, spazio scenico Fabio Cherstich
con Marta Pizzigallo e con Riccardo Centimeri e Francesco Maisetti
luci Oscar Frosio - musiche originali Luca Maria Baldini - 
assistente alla regia Diletta Ferruzzi

macchinista Marco Pirola - fonico Emanuele Martina - elettricista Luca Asioli - sarto Giacomo Pietro Viganò
scene costruite presso il laboratorio del Teatro Franco Parenti - costumi realizzati presso la sartoria del Teatro Franco Parenti diretta da Simona Dondoni - 
si ringrazia Artemide per la luce, nel ricordo di Ernesto Gismondi

produzione Teatro Franco Parenti